Ascesa e Caduta

Ecco che m’appresto a lunghi balzi a l’anelato loco,

ratto m’adopro a calar giù le braghe,

or mi cimento nell’atto supremo che in breve si consuma come ardente foco.

Poco prima agognavo il momento catartico con ansie mai paghe,

il tempo di toccare il cielo con un dito

che il momento è già passato, bello e finito…

ma ora è tanta la dolcezza

quella che solo il Freudiano pensiero ha colto…

ohibò!….ecco che tosto ad essa subentra l’amarezza!

Fato beffardo che con l’inganno tra le sue braccia m’ha accolto

Or mi pugnala alle spalle, il tradimento si consuma a mio dispetto,

poiché qualcuno la carta ha tolto dal gabinetto!

.G

Annunci