Mens sana in corpore sano

A seguito delle pressanti richieste da parte del mio cervello di conoscere il comportamento da tenere nel caso della malattia infettiva denominata Colera, Do lettura a me stesso degli articoli 77 e 78 della Costituzione Ottriata elargita benevolmente dal Real Apparato Digerente e valente fino a nuovo ordine in tutto il territorio degli organi facenti parte del R.a.d.

Art 77

“Il Colerico non può, senza defecazione delle Frattaglie, emanare secreti  che abbiano valore di Feci ordinarie. Quando in casi straordinari di necessità ed urgenza, il Colerico adotta, provvedimenti provvisori con forza di Fece, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Frattaglie che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni,

I secreti  perdono efficacia sin dall’inizio, se non sono convertiti in fece entro sessanta giorni dalla loro evacuazione. Le Frattaglie possono tuttavia regolare con Fece i rapporti gastritici sorti sulla base dei secreti non convertiti.”

Art 78

“Le Frattaglie deliberano lo stato di Diarrea e conferiscono al Colerico i patemi necessari.”

Preso atto delle misure a cui attenersi in caso di attacco colerico previste dal R.a.d. il mio Cervello in discordanza con quanto stabilito dagli articoli 77 e 78 dalla suddetta Costituzione delibera a favore della violazione della sovranità del R.a.d. con immediata efficacia, decidendo inoltre di provvedere al bombardamento mirato delle pareti intestinali attraverso l’uso sistematico dell’Enterogermina, in aiuto alle popolazioni delle cellule civili sottoposte da innumerevole tempo alla dittatura da parte dei vertici del Partito Gastrista.

Evviva il Fronte di Liberazione Encefalico!!!

Annunci